“Quaderni del Savena”. Presentazione del nuovo numero il 15 dicembre.

quadernidelsavena

Venerdì 15 dicembre, alle ore 17,30, in Mediateca, verrà presentato il nuovo numero (il 17) della rivista “Quaderni del Savena”.

L’occasione sarà arricchita anche dalla presentazione del volume “La nostra Via Emilia. 5 chilometri di strada, 2200 anni di storia a San Lazzaro di Savena”.

I Quaderni del Savena ospitano studi inerenti la realtà storica, sociale, ambientale, politica ed economica di San Lazzaro e delle comunità che si affacciano sulle vallate del Savena e dell’Idice.

Nata per valorizzare il territorio, letto e interpretato nel contesto culturale dell’area metropolitana bolognese, la rivista viene pubblicata in versione elettronica e cartacea.

“La nostra via Emilia” è un volume di 270 pagine, pubblicato da Paolo Emilio Persiani Editore, che presenta la via Emilia non tanto come strada, quanto come un percorso che, attraverso la storia e la geografia, traccia un segno indelebile nella nostra vita. San Lazzaro è nata e cresciuta lungo questa linea millenaria: le sue radici e le sue bellezze sono disseminate sul ciglio della via Emilia come le perle di una collana. Qui riscopriamo sapori, tradizioni, luoghi dimenticati, bellezze inesplorate o sottovalutate: riscopriamo noi stessi.

La serata, presieduta dal sindaco Isabella Conti, prevede gli interventi, per I Quaderni del Savena, di Giampiero Romanzi, della Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Emilia-Romagna, e di Ferruccio Rocchi, autore di uno dei diari contenuti nel volume.

Il volume “La nostra via Emilia” verrà invece presentato da Pier Luigi Perazzini, del Comitato per lo studio e la ricerca sul territorio di San Lazzaro di Savena, e da Franco Farinelli, Direttore del Dipartimento di Filosofia e Scienze della Comunicazione dell’Università di Bologna.


Dal 29 novembre “Casa del popolo”, il nuovo spettacolo del Teatro dell’Argine

casadelpopolo

Da mercoledì 29 novembre (fino a domenica 10 dicembre 2017), all’ITC Teatro, va in scena la nuova produzione del Teatro dell’Argine, “Casa del popolo” di Nicola Bonazzi.

Lo spettacolo, dedicato alla cultura e alla nostalgia del mondo delle Case del popolo, nasce da decine e decine di interviste condotte con persone di diversi caratteri, età, manie, in numerosi centri ricreativi dell’Emilia intorno a Bologna; un lavoro di ricerca che è approdato a un testo fra teatro d’attore e “nostalgia canaglia”, col ritmo forsennato del rock d’antan e con quello, insieme drammatico e mieloso, del liscio da balera.
Un lavoro che intende dar vita a sapori, odori, suoni, stili e colori, composto di quadri e ritratti che hanno per soggetto tipi umani e luoghi caratteristici, nei quali passato e presente si mescolano e si interrogano.
A rappresentare a questo caleidoscopico intreccio di storie e sapori la collaudata esperienza di un gruppo di attori che rinnova la collaborazione tra Teatro dell’Argine e Teatro delle Temperie.

Lo spettacolo, nato da un’idea di Andrea Lupo, ha la regia di Andrea Paolucci ed è interpretato da Micaela Casalboni, Giovanni Dispenza, Andrea Lupo. Le scene sono di Carmela Delle Curti.


Premio della Critica al Teatro dell’Argine per “Futuri Maestri”

premiocritica

L’ANCT (Associazione Nazionale Critici di Teatro) ha assegnato alla Compagnia Teatro dell’Argine di San Lazzaro il Premio Nazionale della Critica ANCT 2017, per il progetto “Futuri Maestri”.

Il Premio, insieme ad altri premi andati a prestigiosi esponenti del teatro italiano, verrà consegnato martedì 12 dicembre alle ore 17 nella Sala Squarzina del Teatro Argentina di Roma.


La Fondazione Cirulli apre a San Lazzaro a inizio 2018

architettura

A inizio 2018 apre, a San Lazzaro, la Fondazione Massimo e Sonia Cirulli, una nuova istituzione privata creata grazie all’impegno di Massimo e Sonia Cirulli sulla base di un importante archivio dedicato alla cultura italiana del XX secolo, avviato a New York nel 1984, e che oggi conta una collezione di alcune migliaia di pezzi.

Gli obiettivi della Fondazione sono la valorizzazione, in ambito nazionale e internazionale, dell’arte e della cultura visiva italiana del XX secolo attraverso una rilettura dal taglio inedito e multidisciplinare della sua eredità culturale, e la creazione di un centro internazionale per la promozione dello studio e della divulgazione della cultura creativa italiana da inizio Novecento agli anni ’70, dalla nascita della modernità e del Made in Italy fino al boom economico.

La Fondazione avvierà progetti culturali, Continua a leggere


ITC Teatro. La nuova stagione.

popolo

 

Qui il Comunicato Stampa sulla nuova stagione dell’ITC Teatro.

E qui la presentazione di ogni singolo spettacolo in programma.


I corsi del Teatro dell’Argine. Già aperte le iscrizioni.

corsi

Si rinnova l’ampia offerta di proposte formative del Teatro dell’Argine. Sono infatti aperte le iscrizioni ai laboratori 2017-2018 della Compagnia sanlazzarese, con molte idee per adulti e per bambini.

Per gli adulti si va dal teatro per principianti (base e avanzato), ai laboratori intensivi di recitazione, regia e drammaturgia, musical, dizione e uso della voce, danza, teatro circo e tessuti aerei, con corsi che si tengono in fascia serale, una volta  a settimana presso l’ITC Studio, in Via Vittoria 1, a San Lazzaro di Savena.

Per i bambini e i ragazzi, dai 3 fino ai 18 anni, sono in programma inevce laboratori di teatro, djambe-ta e danza (gioco danza, contemporanea, moderna e, novità di quest’anno, classica). Inoltre, dopo il successo della scorsa stagione, si riconfermano i corsi di tessuti aerei e piccolo circo per bambini e adolescenti. I corsi si tengono in fascia pomeridiana a cadenza mono-settimanale o bi-settimanale, nel caso dei corsi di danza, presso l’ITC Studio, in Via Vittoria 1 a San Lazzaro di Savena.

Per ulteriori dettagli sui laboratori clicca qui.

Per informazioni:  tel. 051 6271604 (dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 15.00 alle 18.00)

mail: info@teatrodellargine.org


2 agosto: poesie e letture in ricordo delle vittime

bo-orologio

Un momento di ricordo dell’orribile strage della stazione di Bologna si terrà mercoledì 2 agosto 2017 alle ore 18,30 nel Parco 2 agosto di San Lazzaro.

Così il Comune di San Lazzaro e l’Associazione tra i familiari delle vittime commemoreranno le vittime (85 morti e 200 feriti) dell’esplosione che distrusse la stazione ferroviaria del nostro capoluogo.

Dopo i saluti dell’amministrazione comunale e l’intervento di un rappresentante dell’Associazione familiari delle vittime, l’iniziativa prevede una lettura di poesie tratte dal libro “Antologia per una strage. Bologna 2 agosto 1980″ di Gian Pietro Testa. Successivamente, l’attore Lorenzo Cavrini interpreterà il monologo “Stazione” di Marcello Fois.


Arriva la Fiera. Piccolo sguardo sul programma artistico

Giuliano Palma & The Bluebeaters

Giuliano Palma & The Bluebeaters

E’ solo di poche ore fa la pubblicazione, dal parte del Comune, del programma ufficiale della prossima edizione della Fiera di San Lazzaro, ormai molto vicina, perché si svolgerà dal 27 al 30 luglio.

Come sempre, l’impronta del programma artistico della Fiera non poteva che essere quella di una allegra scorribanda fra generi musicali popolari, adatti a calde sere d’estate, magari alla ricerca di qualche punta di fresca raffinatezza. E l’attesa non è stata delusa, perché, a ben vedere, pur nella cornice di un insieme di proposte che “devono” andare incontro al gusto del pubblico (la Fiera non è un festival culturale), si nota, soprattutto nella scelta del “superospite” del sabato sera, la ricerca di una proposta non molto prevedibile, e per nulla giocata su nomi già molto conosciuti, fosse pure per grandi meriti locali. Continua a leggere


“Un punto di riferimento per la città”. La Fondazione Cirulli a San Lazzaro. Intervista esclusiva.

Massimo Cirulli

Massimo Cirulli

Lo spazio di San Lazzaro in Via Emilia 275 (un tempo sede della Simongavina) è oggi della Fondazione Massimo e Sonia Cirulli, che ne farà un centro culturale di livello internazionale. Il rapporto fra la Fondazione Cirulli e la città di San Lazzaro viene trattato in questa prima intervista esclusiva che Massimo Cirulli, presidente della Fondazione, ha rilasciato a “San Lazzaro Cultura”.

immagine

San Lazzaro Cultura: Come è nato il rapporto tra la Fondazione Cirulli e la città di San Lazzaro?
Massimo Cirulli: Il rapporto tra la Fondazione Cirulli e la città Continua a leggere


Apre il MediaLab, sezione di Idice della Mediateca

MediaLab

Il MediaLab è l’edificio al centro, col puntatore grigio

Il 21 giugno verrà inaugurato il MediaLab di Idice (Via Emilia, 302), il nuovo spazio della Mediateca di San Lazzaro.

Dove si trova? Si trova sulla Via Emilia (sulla destra per chi viene da Bologna), accanto al vecchio edificio con la scritta “Scuole comunali”, poco prima della pasticceria Condorelli. Nella foto dall’alto, l’edificio è quello al centro, circondato dagli alberi, col tetto rettangolare e col puntatore grigio.

Alle ore 18, dopo il momento di presentazione ufficiale, si svolgeranno un paio di laboratori per adulti, adolescenti e bambini e un momento di lettura animata, mentre l’artista Fabieke concluderà il suo murale sulla facciata del nuovo spazio.

Dopo l’aperitivo delle ore 20, alle 20,15 è previsto lo spettacolo “L’importanza di chiamarsi Broccolo!”, a cura del Teatro dell’Argine, con testo e regia di Clio Abbate, con Clio Abbate e Giacomo Armaroli.

 

MediaLab

MediaLab

MediaLab