Tag Archives: comune

Aqua fons vitae – Dov’è il pozzo?

image

Dove si trova il pozzo romano di Via Caselle? Ecco la risposta.

viacaselle

E’ dedicata al pozzo romano di Via Caselle ritrovato nel 2006 la mostra che si apre il 2 aprile in Sala di Città (Via Emilia, 92) a San Lazzaro, e che rimarrà visitabile fino al 29 maggio.

L’evento, dal titolo “Aqua fons vitae – Identità, storia, memoria di una comunità”, è stato promosso dal Comune di San Lazzaro e dalla Soprintendenza Archeologica dell’Emilia-Romagna, utilizzando il materiale rinvenuto nel pozzo come punto di partenza per affrontare il tema dello sfruttamento delle risorse idriche e della gestione delle acque dall’epoca romana alla modernità.

Il ritrovamento del pozzo in un luogo centrale della città ha gettato nuova luce sulla presenza romana in questo territorio rurale situato a cavallo fra l’agro bononiense e quello claternate, che pur beneficiava dall’essere attraversato da un’arteria, già pulsante di traffici, come la via Emilia.

Il pozzo, che si trova nei sotterranei di un recente edificio, è stato colmato per ragioni di sicurezza ed è oggi protetto da una struttura in cemento armato.

Orari di apertura: da martedì a venerdì dalle ore 17 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 13.

Info e prenotazioni: www.museodellapreistoria.it
Tel. 051 465132

 

Sabato 2 aprile 2016, ore 16,30: Presentazione della mostra
Loggia del Municipio – Piazza Bracci, 1 – San Lazzaro di Savena

a seguire: Inaugurazione della mostra
Sala di Città – Via Emilia, 92, San Lazzaro di Savena

Saranno presenti:
Il Sindaco di San Lazzaro di Savena
Luigi Malnati, Soprintendente Archeologia dell’Emilia-Romagna
Fiamma Lenzi, Istituto per i Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna
Giovanni Tamburini, Presidente del Consorzio della Bonifica Renana

presenta il filmato sul recupero del pozzo romano di via Caselle Giovanni Fucci del Gruppo Ravennate Archeologico
introduce la mostra Gabriele Nenzioni del Museo della Preistoria “Luigi Donini”

Il volantino (.pdf – 878.2 kb)


15 aprile: si ricorda il bombardamento di San Lazzaro

campanile

 

Fervono i preparativi per la serata del 15 aprile nella nuova Sala della Comunità della Parrocchia di San Lazzaro (ingresso dal Parco 2 agosto).

L’incontro, dal titolo “La polvere e il sangue”, è dedicato al ricordo del tragico bombardamento che colpì San Lazzaro esattamente settant’anni fa (15 aprile 1945), e che abbattè la chiesa e molte abitazioni della città, a soli sei giorni dalla Liberazione.

Sono stati raccolti alcuni testi, che verranno letti dall’attrice Deborah Fortini, e sono state programmate tre testimonianze, da parte di prestigiosi personaggi sanlazzaresi, eccezionalmente riuniti: Mauro Maggiorani, storico, Giovanni Bettazzi, testimone e memoria vivente di San Lazzaro, e mons.Domenico Nucci, parroco.

Inoltre, verranno presentate varie rare immagini dell’epoca.

La collaborazione generosa del Teatro dell’Argine, sempre attento alle occasioni più importanti della vita civile di San Lazzaro, offre un supporto tecnico di grande qualità.

La serata ha ottenuto il patrocinio del Comune di San Lazzaro, che l’ha inclusa nel programma ufficiale delle manifestazioni per la Liberazione, e della Regione Emilia-Romagna.


Video: Il Palazzo Comunale di San Lazzaro nella storia

Un breve video che mostra le trasformazioni del Palazzo Comunale di San Lazzaro nella storia e alcune immagini del devastante bombardamento del 15 aprile 1945.

 


Villa Acqua Bona: in corso i lavori di ristrutturazione

Villa Acqua Bona

Villa Acqua Bona

 

Villa Acqua Bona è da molti conosciuta come la “Villa del conte Rossi”. Si trova in fondo a via San Lazzaro, all’interno di un grande parco, ed è disabitata da molti anni. E’ un luogo molto antico, che nei secoli è passato di proprietà varie volte, ed è stato posseduto, nel 1600, anche dai Padri della Compagnia di Gesù. In anni recentissimi si sono avuti progetti che hanno coinvolto anche il Comune (si era pensato addirittura a un teatro). Oggi i lavori per la sua ristrutturazione sono in pieno svolgimento, ovviamente in accordo con la Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici. Si dice che vi verranno ricavati quattro appartamenti di prestigio.


13 giugno: Notte Bianca a San Lazzaro

Notte Bianca a San Lazzaro


Buon lavoro a Isabella Conti, nuovo sindaco di San Lazzaro!

Isabella Conti

Isabella Conti

Isabella Conti è il nuovo sindaco di San Lazzaro, avendo vinto le elezioni del 25 maggio col 58,93% dei voti; imponendosi, perciò, al primo turno.

Ci rallegriamo ovviamente col nuovo sindaco, e le facciamo i nostri migliori auguri per l’impegnativo lavoro che viene chiamato a svolgere.

Nel suo programma elettorale si trova una parte dedicata ai temi della cultura, ed è su questo che seguiremo il suo lavoro con particolare attenzione ed interesse.


Fine mandato: anche la cultura fra gli impegni “verificati”

Alla fine del mandato amministrativo, il Comune ha pubblicato alcuni documenti, fra cui la “Verifica dei principali impegni del mandato 2004-2014″ (forse c’è un errore: non 2004, ma 2009).

Il documento contiene anche un esame delle iniziative svolte e dei risultati conseguiti  nel settore della cultura. (pagg.42-46)


25 aprile: in programma anche iniziative culturali

25aprile

Il Comune di San Lazzaro celebra il 25 aprile con un programma di iniziative che comprende anche alcuni momenti culturali. Ecco il programma (dal sito del Comune).


Cultura? Proviamo a capire…

Potremmo metterci nei panni di un nuovo cittadino di San Lazzaro: un tizio che è venuto ad abitare qui, con la famiglia, o da solo. E che volesse (i casi della vita sono strani) sapere che cosa c’è a San Lazzaro di interesse culturale, sia come patrimonio storico e artistico, che come attività ed eventi.

Si potrebbe subito andare su internet, Ma… una mattina, si potrebbe anche andare in Comune, e vedere quali informazioni si riesce a trovare… “Nu volevon savuar…”