Roberto Saviano al Pala Yuri di San Lazzaro il 21 aprile

Roberto Saviano

Roberto Saviano sarà a San Lazzaro venerdì 21 aprile alle ore 18,30 al Pala Yuri di Via Repubblica, 4, per dedicare una sua lettera ai Futuri Maestri, agli spettatori e ai cittadini: amore, guerra, lavoro, crisi e migrazione come cinque punti di partenza, cinque fulcri, cinque grimaldelli per schiudere mondi. Un’occasione unica per ascoltare lo scrittore e sentire come risponderà alle domande e alle sollecitazioni dei ragazzi e delle ragazze del progetto, che hanno molte curiosità sulla sua vita sotto scorta, sulle scelte che ha dovuto e voluto compiere, sulla sua terra e sul fenomeno mafioso, così come sul mestiere di scrittore e su come si immaginava il futuro e la vita quando era un adolescente come loro.

Futuri Maestri – 5 eventi speciali, 1 mostra, 9 sere di spettacolo, 9 maestri del nostro tempo e 1000 ragazzi coinvolti – è un progetto che nasce dalla domanda su come il teatro possa diventare il luogo dell’incontro, dell’ascolto, della conoscenza reciproca non solo tra spettatori e artisti ma più universalmente tra persone, tra membri della stessa comunità, tra cittadini e cittadine. La Compagnia Teatro dell’Argine lancia una sfida coraggiosa a sé e al proprio pubblico: individuare, anche attraverso un percorso artistico senza precedenti che spazia dal teatro alla fotografia, dall’arte figurativa alla didattica, i Futuri Maestri. Coloro che oggi possono agire e far emergere le proprie idee e che potranno essere fonte di ispirazione per le nuove generazioni, coloro, che attingendo ora dal sapere di altri, sapranno trasmettere, oggi e domani, valori e contenuti “contemporanei” e universali.

L’incontro con Roberto Saviano è inserito nel programma degli eventi speciali di Futuri Maestri tra marzo e maggio del 2017 presso il MAMbo – Museo D’Arte Moderna di Bologna, la Mediateca di San Lazzaro, il Teatro Arena del Sole, il Teatro Comunale di Bologna, l’Unipol Auditorium di Bologna e altre istituzioni culturali del territorio: conferenze-spettacolo, incontri con gli artisti, campeggi letterari, assaggi e scorpacciate di temi, visioni e grandi nomi. Gli eventi speciali sono pensati tanto per appassionati fruitori d’arte e di cultura, quanto per chi si avvicina a un museo, un teatro, una biblioteca per la prima volta nella convinzione che l’arte e la cultura siano patrimonio di tutti e possano parlare a tutti. A inaugurare queste serate è stata Silvia Spadoni, storica curatrice del Dipartimento educativo MAMbo a cui è seguito l’incontro con Michela Murgia.  Gli eventi speciali proseguiranno poi martedì 2 e mercoledì 3 maggio con uno spettacolo e un incontro con Daniel Pennac; l’ultimo appuntamento invece sarà una lezione-spettacolo per chi ama l’opera lirica e per chi l’amerà previsto per venerdì 19 maggio di cui protagonista sarà il Maestro Nicola Sani, sovrintendente del Teatro Comunale di Bologna.

Ingresso gratuito, posti limitati – prenotazione obbligatoria su futurimaestri.it e